Via Cavour, 2 - Lomazzo (CO) - c/o Parco Scentifico Tecnologico ComoNext +39.02.36.714.085 info@e-consrl.it Consultancy for sustainable development

EcoBuilding


Negli ultimi anni l'attenzione alla tutela dell'ambiente e ad un uso più responsabile delle risorse del pianeta,
si è imposta non solo tra gli addetti ai lavori, ma anche in gran parte della popolazione.
 

ecobuilding1

La bolletta energetica dovuta al riscaldamento e condizionamento degli edifici, inoltre, incide in modo significativo sulle spese generali, con un trend che nel medio periodo si stima in crescita.

Le cause sono da riscontrarsi nell'aumento dei disastri ambientali (in parte connessi ai mutamenti climatici),all'aumento esponenziale dei consumi di materie prime e petrolio e alle potenziali crisi energetiche. A queste considerazioni si aggiungono dati, report, azioni politiche che spingono verso determinate scelte finalizzate ad un uso efficiente e razionale dell'energia, ad una sua produzione da fonti rinnovabili e "pulite", a costruire edifici a basso impatto ambientale, a pensare in un ottica a "ciclo completo" fino allo smaltimento del bene prodotto.

Il concetto di sostenibilità ed efficienza è così entrato in modo perentorio nel campo dell'edilizia cambiando l'idea ed il modo di costruire negli ultimi anni e divenendo i due principali fattori che condizioneranno il modo di costruire del prossimo decennio fino al raggiungimento di edifici ad energia zero.

ecobuilding3Cosa significa per E-CON "Eco-building"

Con il termine Eco-Building si intende la progettazione di sistemi eco-compatibili ed energeticamente efficienti per edifici residenziali, commerciali, industriali.
Crediamo in un'edilizia ecologicamente e socialmente responsabile che si indirizzi verso tre grandi aree di bisogno:
• la realizzazione di costruzioni all'avanguardia nel risparmio ed efficienza energetica ad un prezzo accessibile;
• la ristrutturazione del patrimonio edilizio esistente per una migliore qualificazione energetica, ambientale ed edilizia;
• l'introduzione di materiali innovativi e di sistemi integrati per la produzione di energia che portino gli edifici ad avere un impatto positivo sull'ambiente in fase di costruzione e sui consumi in fase di gestione.
• l'integrazione delle fonti energetiche rinnovabili a quelle convenzionali nell'ottica di un miglior bilancio energetico dell'edificio
• il miglioramento del comfort abitativo degli alloggi aumentando il benessere e la qualità formale durante tutta la vita dell'opera.

 

Come si deve procedere? (il nostro modello operativo)

ecobuilding4Nell'approccio progettuale e costruttivo E-CON segue diversi criteri per definire il progetto architettonico ed urbanistico degli insediamenti.

La verifica del contesto urbano e territoriale in cui è inserita l'opera, l'utilizzo di principi bioclimatici, la scelta dell'orientamento e del sito ottimale dell'edificio e l'adozione di idonee soluzioni per il controllo della radiazione solare per la climatizzazione, la ventilazione e l'illuminazione naturale sono solo un esempio di quanto applicato al nostro modello.

Un altro aspetto fondamentale per la progettazione riguarda le scelte tecnologiche adottate. Nello specifico l'approccio di E-CON è quello di perseguire il risparmio idrico attraverso il controllo dei consumi, l'uso di fonti di energia rinnovabile integrati nell'edificio (solare termico, fotovoltaico, micro-cogenerazione, geotermia, pompe di calore, mini-eolico), il riutilizzo delle acque reflue e meteoriche per usi secondari, la gestione del ciclo dei rifiuti da costruzione con riciclaggio ed uso di prodotti rapidamente rinnovabili, la scelta di materiali basso emissivi e di facile smaltimento, il miglioramento del comfort abitativo dal punto di vista climatico, acustico, estetico, l'integrazione del verde negli edifici, le tecnologie innovative (nanotech, fuell cells).

L'input (energia, acqua, materiali) e l'output (reflui, rifiuti solidi urbani e da dismissione) devono essere rigorosamente bilanciati per dare un "prodotto" che tende ad essere ad impatto zero.

 

Vogliamo credere che stia nascendo una nuova idea di costruire ed abitare. Stiamo scommettendo su un futuro fatto da edifici che vivono in simbiosi con l'ambiente, che non consumano solo ma scambiano ed eventualmente producono energia. Un'edilizia che non trasforma a suo uso e consumo il contesto territoriale, ma che si inserisce come strumento in grado anche di sanare ferite o devastazioni perché perfettamente compatibile...